Faggio Evaporato

 

Denominazioni negli altri paesi europei: francese: Hetre; inglese: Beech; tedesco: Buche.
L’albero può raggiungere l’altezza di 30-32 m con diametro a petto d’uomo di 1,40 m. Le piante sono consi­derate mature quando raggiungono il diametro di 40 cm; i tronchi presentano frequente­mente forti tensioni interne nonché marcata deviazione della fibratura.
Nella generalità ed in condizioni normali il legno si presenta di colore roseo bruniccio su tut-ta la sezione trasversale, potendo quindi essere considerato come indifferenziato. Occasio-nalmente tuttavia certi fusti possono presentare nella parte interna prossima al midollo una zona a contorno irregolare, di colore bruno cupo variegato, detta «falso durame». I raggi midollari sono assai evidenti, in modo particolare sulle superfi­ci radiali dove determinano lucide specchiature.
Peso specifico allo stato fresco: 1050 kg/m3; dopo normale stagionatura: 730 kg/m3
Il legno di Faggio è il materiale classico per gli scopi di falegnameria dai tipi più correnti a quelli di maggior impegno quali i mobili e l’arredamento. Per scopi costruttivi non viene nor­malmente impiegato a causa della sua poca durabilità: nel passato è stato fatto un largo impiego per traversine ferroviarie che devono però ricevere un adeguato trattamento di pre­servazione.

Tipologie

  • Tavolame I° – EVAPORATO
  • Refilato I° – EVAPORATO